Aspettando domani

Reincontrarsi,
riconoscersi dopo tempo.
Capire nuovamente chi si è.
Attraversato il dolore sordo,
la sofferenza cieca,
lo star male assoluto, che toglie il respiro.
Ritrovarsi.
Con nuova consapevolezza scoprire
il ben volere – in fondo –
a questo piccolo io bislacco
bistrattato
e scostante.
Nuova lucidità e grinta.
Una voglia di fare
non fine a se stessa.
Un nuovo inizio.
Deposta l’ascia di guerra
e lo scalpitare infantile.
Avanzare ma non arrancando.
Con la testa alta.
Di chi prova e sente di riuscire.
Buona energia
chiama
buona energia.
Oltre la stanchezza un sorriso,
una parola,
la sensazione di far parte di un tutto.
Senza più isolarsi.
Senza più gelosia
verso il proprio mondo interiore.
Ridendo della complessità
a volte inopportuna
che mi spinge ad essere irsuta.
Come finalmente essere giunti
a un buon punto, in vista della meta.
Sapendo che c’è strada da fare
sentieri da esplorare.
Ma – ora – col cuore tranquillo
di chi è disposto a farlo.
La partita è aperta.
Non so se avrò il coraggio necessario.
Intanto son qui.
E gioco la partita che mi è data giocare.
Aspettando domani.

Annunci

One Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...